solidarietà 2012 - Chiesa Cristiana Evangelica Battista

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

solidarietà 2012

Notizie

Serata di solidarietà pro Zimbabwe 2012


Quest'anno il 16 dicembre 2012, come ormai già avviene da diversi anni, si è svolta la serata dedicata alla solidarietà pro "Zimbabwe". La giornata è stata bellissima, solare sia dal punto di vista meteo che per la partecipazione della gente accorsa numerosa alla manifestazione. La serata è stata caratterizzata dalla presenza di gruppi canori di diversi generi Gospel, Cristiano contemporaneo, tema Sociale e quest'anno c'era anche la canzone popolare del Sud con i "Motacuntu" formidabili ed eccezionali, con il loro intervento ci hanno fatto vivere momenti magici grazie alla voce e tamburelli di Marianna Campanile, Giovanni Gelao con flauti e zampogna e Andrea Bitonto alla chitarra e voce . Altri artisti che hanno dato il loro contributo alla serata sono stati i "Freedom Chorus"  di Noci (BA) diretti da Antonio Troviso, che da diversi anni intervengono con il loro canto, dando il loro apporto, esibendosi con meravigliosa ed appassionata partecipazione. Novità della serata è stato il coro Ecumenico "One Love Chorus", formato da Battisti, Avventisti e Cattolici, nato per la forte ed ostinata volonta di Antonio Troviso, per gli amici Tonio, che in soli tre mesi è riuscito insieme a Maria Dragone, alla tastiera, a preparare un piccolo repertorio, adatto alla serata, per la performance del coro Ecumenico che ci ha riempito l'animo di un sentimento d'amore, pace e fede.
Con l’idea che la musica unisce e non divide, perché è una delle arti più capace di mettere insieme le persone valorizzando le loro diversità, nasce questo coro formato da persone diverse per idee ed età, avendo però un’idea comune, ”un unico amore” appunto “One love chorus” come ha scelto di chiamarsi.
La sua esibizione sicuramente ha suscitato curiosità tanto da attirare nuovo pubblico nel locale che è risultato, purtroppo, poco accogliente e poco capiente visto il nutrito numero di persone presenti.
Stupenda è stata l’esecuzione dell’“Halleluia” di Leonard Choen, colonna sonora del cartone Shrek” eseguito in versione acustica  dalla piacevole voce di Ester e Pierfrancesco Troviso alla chitarra.
“Lo straccivendolo” dall’inglese  “The Ragman”, storia scritta da Walter Waugerin Jr. molto toccante ed emozionante di grande impatto sul pubblico, è stato il mimo narrato dai giovani della comunità battista di Conversano, raccontando  la passione di Cristo in una maniera che risuona più direttamente alle orecchie dell'uomo moderno, con la convinzione che non ci può essere Natale senza Pasqua in quanto, senza la morte e la resurrezione di Cristo, il Natale non avrebbe senso.
E come tradizione della serata non poteva mancare il "bazar" ricco di prodotti tipici natalizi fatti in casa, organizzato dalle donne della chiesa, insieme a piccoli manufatti realizzati dai bambini della scuola di danza "Meditterraneo Opera Ballet" di Carmen Savino.
Nel corso della serata sono stati presentati, dal presidente delle chiese Battiste italiane, past. Lello Volpe, i  progetti in corso in Zimbabwe come sostegno per gli ospedali, adozioni e tanti altri, per dirla in poche parole, tutto il frutto della collaborazione  che porta  avanti già da qualche anno.
Tutti hanno accettato di contribuire con il loro apporto a sostenerci nell’impegno per amore della solidarietà e dare così nuovo vigore e nuovo slancio al comandamento dell’amare il prossimo e di riconoscerci nei valori evangelici della fratellanza, della missione e della pace fra i popoli.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu