Il Gruppo giovanile - Chiesa Cristiana Evangelica Battista

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Gruppo giovanile

I Giovani


Nell’anno 2006 il gruppo giovanile “fortunatamente” è aumentato di numero con l’aggiunta di tre componenti e ha eletto un presidente, una segretaria ed una cassiera. In primo luogo abbiamo fissato una serie di argomenti da discutere, organizzandoci in questo modo: un sabato guidati dal pastore e il successivo da soli.
Gli argomenti più importanti sono stati la sessualità, le dipendenze, la musica, il rapporto con i genitori e la violenza. Per quanto riguarda il progetto cineforum abbiamo visto il film “il codice da Vinci” e ne è seguita una discussione. Il gruppo ha partecipato anche a vari incontri giovanili tra cui: Monteforte Irpino per il precongresso sud della FGEI; Velletri per il congresso della FGEI e Ruvo di Puglia per l’incontro organizzato dai giovani della chiesa del Pieno Evangelo di Modugno.


Nel prossimo anno continueremo a discutere degli argomenti che ci siamo prefissati, come religione, formazione spirituale e bibbia, organizzeremo incontri con altre chiese battiste della Puglia. Noi giovani ci stiamo organizzando per formare un gruppo musicale e così inizieremo a frequentare un corso di musica, che si terrà nella nostra chiesa, sotto la guida del maestro Angelo L. Si presume che sarà composto da circa una decina di giovani.
Immaginiamo anche la possibilità di avere in futuro un nuovo tempio e quindi nuovi spazi per poter svolgere al meglio le nostre attività e coinvolgere altri giovani. Noi speriamo che con queste attività il gruppo giovani possa rafforzare la ricerca della fede, aiutati dal Signore.

Grazie per la tua visita! Il Signore ti benedica e faccia risplendere il suo volto su di te e ti sia propizio!



ESSERE GIOVANI OGGI…

… è una grande possibilità per comprendere:
- che tipo di umanità e di società vogliamo realizzare nella nostra vita;
- come ci organizziamo per ottenere questo risultato;
- come raggiungere un’esistenza dove la felicità personale non si scontri con esigenze di giustizia  collettiva.

Gesù Cristo ed il gruppo che lo seguiva hanno vissuto dandosi completamente agli altri, eppur trovando se stessi in una dimensione di libertà nuova e gioiosa, che realizzava “il regno di Dio”. Il cristianesimo che si richiama alla testimonianza biblica su Gesù, non può diventar pretesto per l’evasione dai problemi della vita quotidiana: non l’esaltazione del “privato”, non la droga, non esperienze mistiche strane possono essere risposte valide alla minaccia del terrorismo, della dilapidazione delle risorse naturali e più in genere della disperazione, che si sta impadronendo delle generazioni più giovani. La risposta deve essere trovata in una nuova militanza che esamini criticamente anche i “valori religiosi”, finora dati per scontati, che invece hanno contribuito a questo modo di essere della società. La riscoperta del messaggio cristiano autentico, quello vissuto dall’uomo Gesù di Nazareth, è riscoperta di “umanità vera” anche per noi oggi.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu